Perché sceglierci come partner

La Promo Artist International Agency oltre a svolgere il ruolo di tradizionale agenzia dello spettacolo si pone come polo informatico altamente specializzato per il settore.

Il sistema Easy Show Digital System indica una serie di Software e di aziende partner che concorrono nell'erogazione del servizio, quindi scegliere il nostro sistema ti aiuterà ad abbattere i costi fissi a risparmiare tempo ed avere un consulente digitale attivo h.24

Il nostro sistema è basato sulla semplicità di utilizzo e l'elevatissima automazione aiuterà tutti coloro che decideranno di utilizzarlo a trasformare la complessa burocrazia del settore spettacolo in pochi semplici click.

Il sistema è aperto a tutti: lavoratori occasionali, lavoratori con partita iva, lavoratori occasionali esenti, Agenzie di spettacolo di intrattenimento e di animazione, pubblici esercizi, bar, discoteche, pub, ristoranti, hotel villaggi turistici, campeggi ,commercialisti, consulenti del lavoro CAF e SINDACATI.

Ogni tipologia di utente accede al sistema in base alla propria categoria e accede ad una sezione servizi specialistici e specializzati per il settore spettacolo.

Quando sarà  operativo il Sistema Easy Show Digital System Spettacolo.click.......?

A breve!!!

2020 Stiamo arrivando!!!!

(Il servizio sarà attivo ed in rete nei primi mesi del 2020)

 

personale

Quali sono i Vantaggi di Aderire ad Easy Show Digital System?

• Abbattimento dei costi del consulente del lavoro 


• Abbattimento dei costi assicurativi.


• Abbattimento dei redditi di impresa


• Abbattimento  dell’IRAP, recuperare parte di Iva incassata, abbattere l’aliquota di tassazione sull’azienda.


• Abbattimento dei costi del commercialista poiché diminuiscono le pratiche e quindi si possono ottenere condizioni economiche più favorevoli.


• Applicare le corrette assunzioni di settore ed uscire dal labirinto dell’incerto per passare ad un sistema certo regolato da un CCNL di settore valido su tutto il territorio nazionale.


• Accedere a forme flessibili in materia lavoro quali apprendistato o contratti intermittenti a chiamata.


• Abbattimento delle aliquote INAIL

assunzione

Quali sono i rischi a cui si espone un’Agenzia assumendo direttamente il Personale?

• Mancanza di un contratto economico collettivo di settore con validità nazionale quindi spesso si ricevono informazioni errate incomplete o parziali e si rischia involontariamente di commettere illeciti amministrativi in fase di assunzione


• Mancanza di un interlocutore che possa fornire dei corsi di sicurezza sul lavoro adeguati che prevedano la formazione sul rischio specifico di almeno 4 ore come prevede l’accordo stato regioni del luglio 2017.


• Alta esposizione al rischio di contenziosi e di vertenze sindacali poiché l’applicazione di uno scorretto contratto di lavoro può essere facilmente impugnabile dal lavoratore attraverso i sindacati o studio legale quindi con conseguente aggravio contributivo sanzioni e mancate retribuzioni congrue.


• Alta esposizione al rischio per il rispetto della Legge 81/08 sulla sicurezza ed igiene nei luoghi di Lavoro


• Totale mancanza di strumenti adeguati e di risposte adeguate da fornire al cliente o committente finale e tutte le trattative vengono svolte solo sul discorso prezzo senza tenere conto che l’animazione turistica, la musica dal vivo o riprodotta meccanicamente da DJ etc sono un lavoro e non un hobby e spesso il committente per cercare di evitare di assumersi le responsabilità derivanti dal rispetto della legge 81/08 e della legge 1455 che regola i servizi in appalto pubblico o privato affida il servizio ad un agenzia e cerca tramite la tecnica "del prezzo al ribasso" di pagare gli artisti sotto le soglie sindacali e quindi di scaricare le sue responsabilità sulle spalle di terzi.


• Alta esposizione al rischio di essere chiamati a rispondere in solido per effetto della legge 231 in caso si verifichino infortuni gravi.


• Alta esposizione al rischio di essere chiamati a rispondere in solido causa applicazione della responsabilità solidale.


• Alta esposizione al rischio di essere chiamati a rispondere in solido per quanto riguarda l’applicazione del GDPR ed il ruolo svolto da colui che risulta essere contitolare dei dati.

conclusioneConclusioni

Una moderna Agenzia dovrebbe avere in primis la capacità di valutare il rischio di impatto che del resto è stato ulteriormente specificato in sede internazionale tramite il GDPR.
Molti si chiederanno cos’è il rischio di impatto: è la capacità di redigere su carta i processi aziendali legati ad un organigramma e capire quali siano i processi aziendali utili e corretti e quali siano quelli inutili e dispendiosi e soprattutto quali sono i processi che rispettano la normativa e quali non la rispettano.

Rendersi conto che le sanzioni per il mancato rispetto del GDPR possono arrivare anche a 20 milioni di Euro di sanzione.
Rendersi conto che il processo di assunzione rappresenta di fatto una raccolta di dati personali e sensibili che rappresentano un vero e proprio database, quindi preoccuparsi di nominare un DPO esterno (Data Protection Officer) per rispettare la normativa in materia di tutela dei dati sensibili e personali.


Rendersi conto che se non si hanno strumenti di lavoro adeguati, far sviluppare un database, in CRM o WEBINAR e simili, e dotarsi di un sistema informatico sicuro il proprio ufficio di rete informatica adeguata vuol dire fare investimenti a partire da cifre con 4 Zeri.


Essere consapevole che la mancata formazione dei lavoratori dello spettacolo in materia di salute ed igiene nei luoghi di lavoro comporta sanzioni elevatissime che possono arrivare fino a 2800 euro a persona non formata ed addirittura all’arresto in caso siano rilevati lavoratori non formati superiori a 5.


Rendersi conto che quello che erroneamente viene definito "scrittura privata" sulla stragrande parte dei contratti di fornitura del servizio di animazione è in realtà un contratto di appalto privato e segue tutte le regole del contratto di appalto ivi compreso l’articolo 26 del decreto 81/08 che in modo chiaro e specifico indica le responsabilità del committente e del soggetto appaltatore.


Avere chiaro il concetto di lavoratore dello spettacolo con paga giornaliera ed essere consapevoli che per questa tipologia di lavoratori vige l’obbligo del possesso del certificato di agibilità INPS.

Fanno parte di questa categoria le seguenti figure professionali:

artisti lirici;
attori di prosa, operetta, rivista, varietà ed attrazioni, cantanti di musica leggera, presentatori, disc-jockey ed animatori in strutture ricettive connesse all’attività turistica;
attori e generici cinematografici, attori di doppiaggio cinematografico;
registi e sceneggiatori teatrali e cinematografici, aiuto registi, dialoghisti ed adattatori cinetelevisivi;
organizzatori generali, direttori, ispettori, segretari di produzione cinematografica, cassieri, segretari di edizione;
direttori di scena e di doppiaggio;
direttori d’orchestre e sostituti;
concertisti e professori d’orchestra orchestrali e bandisti;
tersicorei, coristi, ballerini, figuranti, indossatori e tecnici addetti alle manifestazioni di moda;
amministratori di formazioni artistiche;
tecnici del montaggio, del suono, dello sviluppo e stampa;
operatori di ripresa cinematografica e televisiva, aiuto operatori e maestranze cinematografiche, teatrali e radio televisive;
arredatori, architetti, scenografi, figurinisti teatrali e cinematografici;
truccatori e parrucchieri.

Cassazione, Sentenza 29/4/2009, n. 9996

Per l’animatore turistico è d’obbligo l’ iscrizione all’ ENPALS

"Non può essere negata la qualifica di lavoratori dello spettacolo perchè realizzano 'animazione' a beneficio degli ospiti."

Lo ha sancito la Corte di Cassazione, osservando che non si applica il disposto dell'art. 1, comma 205, legge n. 662/96 in forza del quale gli animatori turistici erano stati inclusi, a decorrere dall'1 gennaio 1997, nella gestione commercianti di cui alla legge n. 613/66; infatti tale inclusione concerneva soltanto gli animatori turistici che avessero svolto la propria attività in regime di autonomia.
Per la Corte non può essere negata la qualifica di lavoratori dello spettacolo agli animatori appunto che, nell'ambito delle rispettive competenze, concorrono con la propria attività lavorativa alla realizzazione della cosiddetta “animazione” a beneficio degli ospiti della struttura turistica e che, pertanto, pienamente legittima è il dpr n. 203/93, che ne ha previsto l'obbligo di iscrizione all'ENPALS.

Questa sentenza di Cassazione rappresenta il vero e proprio Santo Graal della giurisprudenza per quanto concerne l’animazione turistica.


Questa sentenza di Cassazione stabilisce per l’ennesima volta che gli animatori turistici non possono essere assunti con contratto appartenente alla gestione commercianti o al CCNL turismo commercio per cui vige l’obbligo del possesso del certificato di agibilità e l’obbligo della retribuzione giornaliera calcolata in base alle tabelle prima fornite dall’ENPALS oggi dalle Circolari INPS.